Tutti i Vini
Vigna del Lago

Vigna del Lago

Brunello di Montalcino
Denominazione di Origine Controllata e Garantita

Il versante nord di Montalcino un tempo non era così vitato, ma dedito alla coltivazione di cereali, olivi e ciliegi. In questa zona, che risente dell’influenza appenninica, le stagioni sono più nette, di tipo continentale e la tramontana abbassa di molti gradi la temperatura nel periodo invernale. È quindi la zona più fredda del Brunello in questa stagione, ma anche la più piovosa. Tale pendice settentrionale si caratterizza per un’orografia dolce delle colline: connotato che ricorda più le crete senesi, immediatamente successive, che i due versanti sud più severi, ripidi e caldi di Montalcino. Il clima e l’origine dei suoli fanno sì che tale zona di Montalcino sia l’ultima ad essere vendemmiata.

Vigna del Lago è il vigneto che accoglie tutti i visitatori che arrivano da nord a Montalcino. Prende il suo nome dal lago che la circonda e che svolge un ruolo determinante sul micro-clima di questa area; il suolo è un continuo alternarsi di argilla e strisce di un galestro molto fine.

Il Brunello Vigna del Lago è un cru storico della cantina Val di Suga, che oggi abbiamo deciso dopo anni di riproporre; rappresenta i Brunelli di un tempo, antecedenti all’arrivo della barrique e delle tecnologie, prodotti autentici, la cui richiesta sta ritornando in modo significativo.

È un vino con un contenuto in alcool inferiore, scarico di colore, con tannini finissimi e quasi impercettibili; un naso floreale con note di agrumi, in particolare il chinotto, e ciliegie fresche. Un Brunello di grande morbidezza, rotondità, leggerezza, con un finale salato e minerale.

Vigna del Lago

Vitigni

100% Sangiovese Grosso

Zona

Proveniente dalla “Vigna del Lago”, situata in prossimità della cantina, sul versante nord di Montalcino.

Altitudine

270 metri s.l.m.

Suolo

Pedologicamente il versante Nord è costituito principalmente da marne argillose di origine pliocenica.

Vinificazione

Fermentazione di tipo tradizionale, come si faceva un tempo a Montalcino (con temperature, nella parte finale, anche di 30°C per più giorni).
Una volta completata la fermentazione le vinacce rimangono a macerare sul vino per un periodo di 15-30 giorni al fine di ottenere un naturale ammorbidimento e leggerezza della parte tannica.

Maturazione

Il vino affina solo in botti ovali da 30 hl per un periodo di 24 mesi. 6 mesi in vasca di cemento e 18 in bottiglia.

Note organolettiche

Granato leggero con riflessi rubino-aranciati molto brillanti.
È il Brunello di un tempo. Un vino elegante sottile, morbido dal grande volume ma dalla inconfondibile leggerezza.
I tannini sono vellutati. Al naso prevalgono delle note di ciliegia fresca, di viola e di canditi.